18 – 27 Ottobre 2019

Si precisa che la nostra società non è collegata in alcun modo con la società che organizza Eurochocolate, ma propone e organizza in totale autonomia i viaggi per visitare la manifestazione

avvento-e-cioccolato

 

Se durante l’anno ci risulta difficile dire no ad un imminente voglia di cioccolato, con quale forza di volontà e pugno di ferro, potremmo mai rinunciarvi con il Natale che si avvicina? Ovviamente è un’impresa  a dir poco difficile soprattutto perché, se a Natale si è tutti più buoni, perché mai non dovremmo esserlo con noi stessi e la nostra golosità natalizia? Ed ecco che, nemmeno a dirlo, ogni prelibatezza cioccolatosa ci appare irresistibile: panettoni e pandori ricoperti di cioccolato, cioccolate calde ai mille gusti, torroni al cacao e gli immancabili cioccolatini.

Di tutte le marche e per tutti i palati, i cioccolatini regalano un attimo di intenso piacere diventando particolare integrante dell’ atmosfera natalizia; magari perché in grado di farci rivivere ricordi cari dell’infanzia che sembrano lontani e ormai perduti. Ricordi, cioccolato e Natale sono l’ABC di ogni calendario dell’avvento che si rispetti e che trasmetta a tutti i piccini di oggi e di ieri, l’ attesa e la gioia per un giorno di festa speciale e importante.

Avvento e cioccolato: l’inizio dell’attesa

L’origine di questo conto alla rovescia con sorpresa, si aggira intorno all’ultimo decennio del 1800 tra le campagne tedesche dove era solito aspettare la notte tra il 24 e il 25 dicembre, preparandosi con largo anticipo. Il principio su cui si basa il calendario dell’ avvento, è quello di scoprire, per ogni giorno che manca al grande evento, una sorpresa sempre diversa per ogni data riportata e che fosse accompagnata da versi del Vangelo che annunciavano l’arrivo del Bambin Gesù. Nello scandire il tempo che va dal 1 dicembre al 25 dicembre, i bambini vengono coinvolti nell’attesa aprendo, la sera prima di andare a letto, una finestrella pronta a svelare una dolce sorpresa, spesso accompagnata da un racconto che narra la leggenda della nascita del calendario stesso o un piccolo disegno da poter conservare.

calendario-avventoRappresentando non solo l’attesa in grado di distinguersi dalla noiosa routine quotidiana, ma anche la speranza che si riflette nel “chissà cosa si nasconde dietro la finestrella?”, la tradizione del calendario dell’avvento, che investe le nostre case con l’arrivo di dicembre, si è conservata negli anni plasmandosi alle esigenze e ai costumi che nel tempo ha incontrato lungo il suo cammino giungendo fino a noi così come lo conosciamo e con i suoi cioccolatini nascosti dietro le finestrelle.

Avvento e cioccolato: la leggenda

La leggenda sul calendario dell’avvento e su come sia nato, ha come protagonisti un bambino di nome Gerhard e sua mamma, che ingegnò un piccolo modo per intrattenere il piccolo e la sua smisurata impazienza per l’arrivo di Babbo Natale. Il 1 dicembre, dopo l’ennesimo: “Mamma, ma quando arriva Babbo Natale?”, lei preparò 24 biscotti, uno diverso dall’altro, che corrispondessero ognuno per ogni giorno mancante a Natale.

Gehrard iniziò così la sua attesa natalizia sicuramente con più dolcezza rispetto all’anno precedente e, in fondo in fondo, il tempo che lo divideva dai suoi desiderati doni, non sembrava poi più così lungo. Questo piccolo rito natalizio accompagnò Gerhard per tutta la sua infanzia e anche se gli anni passano e il piccolo bambino impaziente è ormai diventato grande, il ricordo e la dolcezza della trovata della sua mamma, ancora lo accompagnano rimanendo vividi.

Nel 1920 il primo calendario dell’avvento così come lo conosciamo oggi fa il suo debutto nelle case e nelle tradizioni di molti bambini prima della Germania e della Svezia e poi di tutta Europa e del mondo. Al posto dei biscotti deliziosi preparati dalla sua mamma però, Gerhard ideò di inserire in ogni finestrella, un cioccolatino diverso per ripieno e aroma.

Il calendario dell’avvento, è una realtà che molti di noi hanno avuto la gioia di conoscere da bambini e che difficilmente siamo in grado di accantonare nel dimenticatoio perché strettamente legato a ricordi molto belli e di festa. Ho così pensato di proporvi una ricetta per dei cioccolatini variegati e dai diversi ripieni fatti in casa e che potranno andare a riempire le finestrelle di un calendario dell’ avvento fai da te o essere serviti durante queste feste natalizie.

Avvento e cioccolato: la ricetta per i cioccolatini

calendario-dellavventoIngredienti per 35 cioccolatini:

  • 300 gr di cioccolato al latte
  • 300 gr di cioccolato fondente
  • 120 ml di panna liquida
  • 30 gr di burro
  • 1/2 bicchierino da caffè di rum ( per una variante leggermente alcolica)
  • stampini in silicone per cioccolatini con varie forme

Procedimento:

  1. Tagliate il vostro cioccolato fondente  e fatelo sciogliere a bagno maria continuando a mescolare.
  2. Togliete il cioccolato dal fuoco e riempite gli stampini tanto quanto basta per ricoprire le pareti degli stampini.
  3. Lasciate riposare il cioccolato negli stampini in frigorifero per permettere allo strato di cioccolato fuso di abbassarsi.
  4. Mentre gli stampini riposano in frigo, prepariamo il ripieno per i cioccolatini.
  5. Per un ripieno di crema ganache, fate riscaldare la panna liquida in una pentola fino a raggiungere l’ebollizione quindi spegnete il fuoco.
  6. Tagliate intanto il cioccolato al latte a pezzettini e fatelo sciogliere nella panna liquida fino a quando non presenta più parti solide.
  7. Versate la crema ottenuta in un piatto freddo e lasciatela raffreddare  per almeno 20 minuti.
  8. Fate sciogliere il burro e aggiungetelo alla crema ganache di cioccolato e panna ( se avete optato per una versione leggermente alcolica, aggiungete anche il rum) e mescolate bene tutti gli ingredienti.
  9. Tirate fuori dal frigorifero gli stampini con lo strato di cioccolato fondente e riempiteli con la crema ganache facendo attenzione a lasciare almeno 1mm dal bordo dello stampino.
  10. Fate sciogliere, sempre a bagno maria, altri 100 gr di cioccolato fondente che servirà per andare a ricoprire l’ultimo strato degli stampini in maniera uniforme.
  11. Livellate l’ultimo strato degli stampini.
  12. Lasciate riposare i cioccolatini negli stampini per almeno 2 ore in frigorifero.
  13. Togliete, con cura, i cioccolatini dagli stampini e poneteli nelle finestrelle del vostro calendario dell’avvento fai da te, o servite a piacere.