16 – 25 Ottobre 2020

Si precisa che la nostra società non è collegata in alcun modo con la società che organizza Eurochocolate, ma propone e organizza in totale autonomia i viaggi per visitare la manifestazione

cioccolaterie italiane

L’Italia ha un lunga tradizione cioccolatiera, sicuramente ineguagliabile ed innegabile, ecco allora le migliori aziende e pasticcerie produttrici di alcune regioni italiane.

1- PIEMONTE

Torino – Guido Gobino

È il cioccolatiere più famoso di tutta Italia, soprattutto per la bontà e genuinità dei suoi prodotti. A lui dobbiamo l’invenzione del Tourinot ( il giandujotto al latte, ora presente anche nella versione al caffè) e del +39 Giandujotto con più del 39% di Nocciola Piemonte IGP. Per chi non lo sapesse oltre a Torino, ha aperto un negozio anche a Milano.

Collegno – Pastiglie Leone

Oltre a produrre pastiglie e caramelle dal lontano 1857, pochi sanno che l’azienda produce anche tanti prodotti al cacao, rigorosamente ideati con l’aggiunta di latte fresco. Questo è il sogno del cioccolatiere Guido Monero che nella Fabbrica di Cioccolato plasma il cibo degli Dei, in straordinarie tavolette, barrette e prelibati bon bon.

2- LOMBARDIA

Cassago Brianza – Marco Colzani

cioccolato

È il più giovane cioccolatiere italiano in circolazione e fa riscoprire la vera qualità della produzione partendo dalla materia prima, una scelta che non deve essere mai dettata dal caso.

Ecco così che diventa possibile creare innumerevoli prodotti: succhi alla frutta naturali, conserve senza zuccheri aggiunti, creme spalmabili, ma soprattutto i cioccolati puri proposti in mono-origine da: Ecuador, Venezuela, Repubblica Dominicana, Trinidad e Sao Tomè.

3- EMILIA ROMAGNA

Bologna – Majani

Poteva mancare questa azienda di così antica origine? Da qui proviene il famoso cremino FIAT, morbidezza racchiusa in 4 strati. Come resistere? Amato da molti autori come Marconi, Carducci e lo stesso D’Annunzio, deve la sua notorietà alla vittoria del concorso organizzato appunto dalla casa automobilista Fiat, che era alla ricerca di un prodotto capace di pubblicizzare l’uscita di un nuovo modello di auto, la Tipo 4. Inutile dire che il cioccolatino diventò più famoso del modello in questione.

Piacenza – Bardini

Rilevato nel 2008 dall’imprenditore Graziano Balduzzi, questo storico marchio ha cambiato location, azione che gli ha permesso di migliorare la bontà dei propri prodotti, per cui era già noto. In particolare parliamo dei Graffioni (cioccolatini ripieni di liquore) e dei tartufi neri e bianchi. Delle vere e proprie prelibatezze, da leccarsi i baffi.

cioccolateria4- TOSCANA

Pontedera– Amedei

Fondata da Cecilia Tessieri, quest’azienda di culto  del cioccolato, ha vinto innumerevoli premi a colpi di tavolette e napolitains, piccoli quadrati di cioccolato da degustazione, decorati con l’iconico Chuao e riempiti con il famigerato Black Toscano.

5- CAMPANIA

Napoli – Gay Odin

Quando si parla di cioccolato e lo si associa alla regione Campania, non si può non pensare a Gay-Odin. In principio un piemontese, tale Isidoro Odin, a fine ’800 soggiogato dal fascino e dalla vivacità commerciale della città partenopea, decise di aprire qui la sua prima bottega nel quartiere Chiaia. Oggi l’azienda resta famosa per il dolce la “Foresta Nera”, tronchetti composti da sfoglie di cioccolato. Da quella prima bottega, oggi conta nove punti vendita solo a Napoli, senza contare  quelli presenti tra Roma e Milano.

6- PUGLIA

Maglie – Maglio

In questa piccola cittadina è presenta una cioccolateria di tutto rispetto, che grazie alla bravura dei suoi maître chocolatier è rimasta famosa fino ad oggi. Questa pasticceria non ha bisogno di spiegazioni vere e proprie, basti sapere che i suoi cioccolatini sono arrivati addirittura sulla tavola della Regina d’Inghilterra.

7- SICILIA

cioccolaterie italianeModica- Antica Dolceria Bonajuto

Si è già parlato del cioccolato di Modica, dei suoi particolari aromi e dei suoi famosi cristalli di zucchero. La deliziosa Antica Dolceria, che forse è una delle più antiche dell’isola, realizza delle gustose prelibatezze a base di cioccolato miscelando tradizione araba, azteca e sicula.