18 – 27 Ottobre 2019

Si precisa che la nostra società non è collegata in alcun modo con la società che organizza Eurochocolate, ma propone e organizza in totale autonomia i viaggi per visitare la manifestazione

la dieta del cioccolato

 

Nonostante si pensi che il cioccolato si debba eliminare da tutte le diete alcuni studi hanno dimostrato che questo alimento, se studiato, non peggiora la situazione, ma anzi aiuta anche a dimagrire. Ovviamente nelle giuste dosi, come una vera e propria dieta del cioccolato.

La dieta del cioccolato: gli studi scientifici

Studi scientifici hanno dimostrato che la cioccolata fa bene, anche se si parla di esclusivamente cioccolata fondente almeno al 60%. La quantità consigliata è quella di 30-50 grammi al giorno e con queste piccole dosi i benefici sono molteplici.

dieta del cioccolatoLa cioccolata con una percentuale di cacao non inferiore all’80% è uno di quei alimenti pieno di lati positivi. Una ricerca tedesca ha stabilito che circa 40 grammi di cioccolato extra fondente al giorno, abbinati ad una buona dieta, possono far perdere il 10% in più di peso rispetto alla diminuzione ponderale legata soltanto ad un regime ipocalorico.

Quindi il cioccolato fondente si rivela un acceleratore del dimagrimento, insieme a quattro pasti equilibrati e poveri di zuccheri (spuntino di metà mattina, pranzo, merenda e cena). Questo alimento avrebbe la capacità dimagrante per il mix di antiossidanti in esso contenuti.

È uno dei più potenti antidepressivi naturali che esistano, grazie alle sostante contenute nel cacao e agli ingredienti in grado di far aumentare la produzione di endorfine e serotonina. Inoltre funziona anche da potentissimo anti-age, in grado di contrastare la produzione di radicali liberi e l’invecchiamento cellulare.

La cioccolata fondente ha anche un aspetto psicologico non da poco, infatti mangiare qualcosa che piace con un sapore buono rende più felice e coccolati. Oltre a tutto questo, fa bene anche al cuore, e può anche aiutare a combattere il diabete grazie al suo basso indice glicemico che non permette all’insulina di alzarsi. Ha un ottimo effetto sulla pelle dato che è ricco di flavonoidi e antiossidanti. Insomma mangiare il cioccolato può far solo bene.

Non ingrassa, aiuta a far perdere peso e sazia. È perfetto, ma ovviamente deve piacere e gli amanti del cioccolato al latte e cioccolata bianca dovranno accontentarsi di quella fondente. Infatti molti studi hanno dimostrato che tutti gli effetti positivi della cioccolata fondente si azzerano nella cioccolata al latte.

La dieta del cioccolato: un esempio tipo

dieta del cioccolatoEsiste una vera e propria dieta del cioccolato fondente che prevede uno schema alimentare a basso apporto calorico, cioè di circa 1400-1500 kcal. Un menù giornaliero potrebbe comprendere:

Colazione:

uno yogurt bianco al naturale, 30 g di cereali integrali, un caffè o un tè senza zucchero e 40 g di cioccolato fondente.

Spuntino:

una mela.

Pranzo:

una piatto di pasta integrale (60 g massimo) con sugo di pomodoro fresco e un cucchiaino di olio extravergine di oliva. 250 g di verdure di stagione al vapore condite con spezie e un cucchiaino di olio extravergine di oliva. Come contorno 30 g di formaggio fresco magro o 50g di tofu fresco.

Spuntino:

150g di ananas al naturale.

Cena:

un piatto unico composto da 100 g di pesce al forno agli agrumi servito con verdura fresca di stagione e 30 g di pane integrale al naturale.

Questa potrebbe essere una dieta del cioccolato da seguire, ma ovviamente essendo una faccenda delicata, si consiglia sempre un appoggio di qualche medico per delucidazioni e sicurezza. In base alle ricerche affrontate possiamo essere certi soltanto su quanto possa aiutare del cioccolato.

Quindi anche nella fatica di dover affrontare una dieta possiamo essere contenti di poter godere un piccolo momento mentre del cioccolato ci si scioglie in bocca.